26 Maggio 2017 Expert

VUOI FAR BRECCIA NEL CUORE DEI TUOI CLIENTI POTENZIALI? SFRUTTA LO STORYTELLING AZIENDALE

Dato che oggi e domani a Milano si svolge il Visual Storytelling Days (al quale noi siamo presenti perché non potevamo perdercelo), abbiamo deciso di dare nuovi spunti circa questa metodologia ormai sulla bocca di molti.

Storytelling.

Per gli esperti di marketing è uno strumento eccezionale per trasmettere un messaggio aziendale, per raccontare il brand, i suoi valori e punti di forza. Molte aziende, invece, non lo conoscono ancora o lo sottovalutano (anche a causa della recente moda manageriale che lo ha impoverito di significato), perdendo così l’occasione di sfruttare questo potente strumento di crescita aziendale.

In questo articolo, fra i primi di una lunga serie, data la vastità e la complessità della metodologia, spiegheremo i motivi per cui lo storytelling riesce a superare i molti limiti del marketing tradizionale, utilizzando le storie e le emozioni, queste ultime componenti determinanti nelle decisioni d’acquisto delle persone.

Lo storytelling è l’arte del raccontare storie impiegata in diversi ambiti, come strategia di comunicazione persuasiva. Naturalmente noi, visto che ci occupiamo di marketing digitale e di aziende e professionisti, spiegheremo il motivo per cui un progetto narrativo aziendale riesce a raggiungere il cuore delle persone.

Cominciamo col vedere perché le storie e le emozioni riescono ad influenzare le persone (e le loro decisioni d’acquisto).

PERCHE’ LE STORIE RIESCONO A CONQUISTARCI?

Storytelling

Le storie hanno un potere. Dilettano, incantano, toccano il nostro cuore, insegnano, richiamano, ispirano, motivano, sfidano. Ci aiutano a capire. Imprimono immagini nella nostra mente. Vuoi fare il punto su una vicenda o sollevare interrogativi? Racconta una storia.” Janet Litherland

Le storie ci circondano quotidianamente, ci ispirano, ci connettono emotivamente e per questo il loro potenziale espressivo è enorme e da sfruttare.

La maggior parte delle aziende, invece, utilizza ancora un approccio strettamente aziendale e “freddo” per comunicare e trasmettere idee, non considerando la “fame di storie” di un pubblico che ha bisogno di capire i modelli di vita come esercizio intellettuale ed esperienza emotiva personale.

“La gente si dimentica quello che hai detto, la gente si dimentica quello che hai fatto, ma la gente non potrà mai dimenticare come li ha fatti sentire”. Maya Angelou

Il modo migliore per “far sentire” le persone è raccontando loro una storia avvincente, perché una storia può toccare le corde più profonde delle persone, emozionandole, commuovendole e rendendo così il tuo lavoro memorabile, oltre che a permetterti di creare un legame profondo con loro.

Per questi motivi lo storytelling non ha nulla da spartire con il modo di comunicare tradizionale, soprattutto perchè tale strumento permette alle persone di sentirsi destinatarie di una storia e non semplici clienti.

PERCHE’ LE EMOZIONI SONO LA LEVA PER LE DECISIONI D’ACQUISTO?

Marketing emozionale

Abbiamo già spiegato come le emozioni guidino le nostre decisioni, quando abbiamo parlato del marketing emozionale in un nostro precedente articolo Net-expert MARKETING EMOZIONALE: IL MARKETING CHE PARLA AL CUORE DEI CLIENTI

Rinfreschiamo questo concetto: la società è diventata tattile, multimediale e digitale, reputa più importante l’esperienza e la percezione del prodotto e soprattutto le emozioni che genera durante e dopo il suo acquisto, rispetto alla funzione reale del prodotto stesso. Di conseguenza la decisione d’acquisto non si baserà sulle caratteristiche tecniche e funzionali del prodotto o se effettivamente quel prodotto può essere utile per soddisfare i bisogni della persona, ma piuttosto questa si concentrerà sul desiderio di possedere proprio quel prodotto e sull’esperienza, sulle emozioni e sensazioni che il prodotto gli farà vivere e provare.

Sono le emozioni, prima di tutto, a rappresentare lo stimolo che spinge una persona a compiere delle decisioni, comprese le scelte d’acquisto, la cui componente razionale e conscia è solo del 5%.

Vien da sé che se le emozioni sono il modo con cui il nostro cervello codifica le cose di valore, il marchio che ci coinvolge emotivamente prevarrà sempre sulle altre aziende.

I SEGRETI DELLO STORYTELLING: LE PERSONE AL CENTRO DELLA NARRAZIONE D’IMPRESA

Decisione d'acquisto

Abbiamo visto quindi che lo storytelling è una strategia ineguagliabile per catturare l’attenzione e conquistare i clienti perché caratterizzato dai due elementi, storie ed emozioni, che più riescono a raggiungere le persone e veicolare loro un messaggio, nonostante la loro “insofferenza” alle pubblicità. Aggiungiamo un terzo elemento non trascurabile nell’elenco delle caratteristiche che rendono vincente lo storytelling: le persone.

Le storie riguardano e sono fatte da persone; le persone si connettono con altri individui e di conseguenza la storia che si racconta deve rendere il protagonista, ovvero il brand o il prodotto, un soggetto senziente che si connette alla sua comunità.

Lo storytelling, quindi, si prefigge di costruire una storia che unisce, edifichi ponti ed abbatta i pregiudizi, tramite alcuni elementi che approfondiremo in un secondo momento.

Come se tutto questo non fosse già complesso, deve veicolare un messaggio pubblicitario, che di partenza non è ben visto dalle persone, con lo scopo di promuovere, informare e fidelizzare un consumatore.

2 ESEMPI RECENTI DI VISUAL STORYTELLING AZIENDALE

 

Torneremo a parlare di storytelling prossimamente con altri articoli dedicati. Nel frattempo se vuoi saperne di più ti invitiamo a leggere alcuni nostri precedenti articoli al riguardo:

Net-expert STORYTELLING: PERCHÈ È COSÌ IMPORTANTE

Net-expert COME MUOVERE I PRIMI PASSI CON LA METODOLOGIA DEL VISUAL STORYTELLING PER RACCONTARE LA TUA AZIENDA

Fonte: The Power Of Storytelling di Andy Smith

, , , , , , , , , , , , , , , , ,