27 dicembre 2017 Elisa

COME COSTRUIRE UN PIANO EDITORIALE, LA MAPPA PER I TUOI CONTENUTI DIGITALI

Così nella vita, come nel lavoro, l’unico modo per tenere sotto controllo tutte le attività giornaliere, mensili ed annuali, è attraverso un’attenta e curata programmazione in un’agenda, un diario oppure, sempre più spesso, con uno strumento digitale (calendario, app, etc).

La pianificazione è un indispensabile alleato soprattutto per le aziende e i professionisti che puntano ad avere una presenza online efficace e ciò si concretizza praticamente nel Piano Editoriale. Vai avanti nella lettura, ne scoprirai delle belle (e utili) a riguardo.

PERCHE’ MI SERVE UN PIANO EDITORIALE?

Pianificare i contenutiPrincipio base dell’Inbound marketing prevede che sia tu, azienda, ad attirare e a farti trovare dagli utenti online, intercettandoli proprio nei luoghi digitali dove cercano informazioni e soluzioni ai propri problemi e necessità.. Per poterlo fare ti servono contenuti utili e rilevanti che possano rispondano alle esigenze delle persone, al momento giusto e nel posto giusto.

Per determinare quest’ultima condizione è necessario dotarsi di un piano editoriale (PED), che ti aiuterà a fare ordine ed organizzare i contenuti annualmente, tenendoti focalizzato sugli obiettivi ed evitando di abbandonare i profili social dopo un esubero di entusiasmo iniziale. Possiamo definirlo come un’agenda strutturata dove appuntare quali contenuti pubblicare, quale risorsa si occuperà di svilupparli, quando (timing) e su quali canali (online e offline).

E’ una guida che coordina le azioni strategiche verso il raggiungimento del proprio pubblico e dei propri obiettivi, ma non solo: il piano editoriale ti consente di tenere traccia di quanto già pubblicato, per non ripeterti, di misurare i risultati nel tempo e di cambiare/migliorare la strategia sulla base di nuovi dati raccolti.

L’OCCORRENTE PER PROGRAMMARE EFFICACEMENTE I CONTENUTI

  • Avere ben chiari gli obiettivi e le strategie per conseguirli;
  • Analisi e conoscenza dei propri pubblici;
  • Date di fiere, eventi, manifestazioni, etc. che riguardano il settore in cui opera la propria attività. Segnare i momenti di picco per la propria azienda in cui è necessario comunicare quotidianamente, anche più volte al giorno (ad esempio il lancio di un nuovo prodotto o un lavoro per un cliente molto importante).

Strumento piano editoriale Un contenuto utile da scaricare per te!

1. QUALI OBIETTIVI VUOI RAGGIUNGERE E IN CHE MODO?

Acquisire nuovi clienti, rafforzare il rapporto con quelli attuali, consolidare la propria reputazione aziendale: sono solo alcuni degli innumerevoli obiettivi che si possono ottenere attraverso una strategia di content marketing. Sono la meta da conquistare, ma in realtà segnano il punto di partenza: come fai a dirigere i tuoi sforzi (in termini di tempo, denaro e risorse) in una direzione, se non sai qual è?

Stabilisci fin dal principio i traguardi da conseguire e su di essi pianificala tua strategia; il piano editoriale fungerà da struttura a binari che ti porterà dritti al loro raggiungimento.

2. CHI SONO I TUOI LETTORI?

Facebook Insight>>> Esempio tratto dallo strumento Facebook Insight che mostra i dati relativi alla propria fan base, accessibile dalla Facebook Fan Page

I tuoi contenuti devono essere indirizzati ad un pubblico specifico, i tuoi lettori. Per poterli intercettare, devi comunicare con  messaggi che possano essere interessanti/utili/coinvolgenti per loro. Devi far leva sui loro interessi, parlare di un argomento che sta loro a cuore, sapere quali sono i loro timori e tesori. In una parola, devi conoscerli.

Fai un identikit dei tuoi pubblici (sesso, età, provenienza, professione, titolo di studio, giornata tipo, dieta digitale, etc.), individuando al massimo 5-6 personas (le tradizionali buyer personas), ovvero prototipi o modelli che rappresentano le persone con cui vuoi dialogare, e poi crea contenuti ispirati e rivolti a loro.

Puoi raccogliere molte di queste informazioni da Google Analytics o dagli Insight dei social network oppure tramite sondaggi ed interviste.

3. INSERISCI GLI APPUNTAMENTI FISSI: EVENTI RICORRENTI, FIERE ANNUALI, FESTIVITA’

Il piano editoriale deve contemplare l’intero anno, ma è preferibile approfondire trimestre per trimestre i contenuti da pubblicare. Capiterà che dovrai modificare questo strumento in corso d’opera, adattandolo anche ai trend topics del momento, che non si possono conoscere in anticipo.

Altri eventi, invece, possono essere inseriti già dall’inizio dell’anno: fiere internazionali, manifestazioni annuali, occasioni locali, festività e ricorrenze che sono oggetto di comunicazione e di azioni di marketing strategiche da parte dell’azienda.

Puoi essere il Grinch, ma se al tuo pubblico piace il Natale sulla tua pagina Facebook non potrà mancare un contenuto dedicato a questa festività, naturalmente originale ed allineato al tone of voice della tua azienda.

Al sito di Plan the Moment troverai un po’ di date fisse di ricorrenze aggiornate e utili per te.

Nel piano editoriale considera anche i momenti di picco per la tua azienda: ad esempio, se sei un brand di abbigliamento in primavera lancerai una nuova collezione per la prossima stagione, informando i tuoi fan con post sui canali social. In questo caso i mesi primaverili vedranno un calendario molto intenso ed aver programmato la pubblicazione di tali contenuti in anticipo, ti toglierà un bel pensiero e ti darà un vantaggio competitivo non da poco, soprattutto se sfrutti la nascita della tua collezione raccontando come avviene con un visual storytelling coinvolgente.

4. E’ TEMPO DI CREARE IL TUO PIANO EDITORIALE

Ora che hai acquisito queste informazioni puoi iniziare a strutturare il tuo piano editoriale.

Questo strumento può essere rappresentato su una tabella, un calendario o  schema cartaceo o digitale, suddivisa in mesi e in settimane. Noi ne utilizziamo uno che vogliamo condividere con te, sperando possa esserti d’aiuto. Lo puoi scaricare cliccando qui.

Se ti trovi in difficoltà perché hai in mente gli obiettivi da raggiungere ma non riesci a realizzare la strategia adeguata, contattaci!

Modulo contatti

Versione per la stampa Versione per la stampa
, , , , ,