15 Luglio 2016 Expert

COME MIGLIORARE IL POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA DA MOBILE

Al giorno d’oggi avere un sito “bello” non è più sufficiente per veder aumentare la propria visibilità e per farsi trovare da un numero sempre più alto di potenziali clienti; la stragrande maggioranza delle attività in ambito business è dotata di sito web, la concorrenza è quindi spietata, con la diretta conseguenza che tutti ambiscono al posizionamento sulle prime pagine dei motori di ricerca, le più consultate dagli utenti.

Le strategie adottate per raggiungere tale obiettivo devono però considerare un fattore importante: in Italia l’accesso a Internet da device mobile ammonta al 78% (secondo i sondaggi di GlobalWebIndex, riportati da We Are Social).

Smartphone e tablet richiedono azioni di SEO (acronimo di Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca) differenti rispetto ai dispositivi fissi e di conseguenza tutte le strategie devono adeguarsi a questa tendenza in continua crescita.

In questo articolo ci concentreremo proprio sulle strategie da adottare per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca da mobile.

STRATEGIE DI SEO DEDICATE AL MOBILE: INTERNET SEMPRE IN MOVIMENTO

Dispositivi mobile

Come abbiamo già scritto in altri nostri articoli, le tecniche di SEO, quando attuate con la giusta competenza e professionalità, contribuiscono a migliorare il punteggio (chiamato Page Rank) che Google e gli altri motori di ricerca attribuiscono ai siti Internet; maggiore sarà questo voto, migliore sarà il posizionamento sui motori di ricerca.

Questa assegnazione del punteggio è sempre valida, a prescindere da quale dispositivo venga usato dagli utenti per connettersi, ma cambiano le metriche con cui vengono valutati i siti, perché è diversa la modalità di fruizione dei contenuti: i mobile, rispetto ai device fissi, hanno dimensioni minori e vengono consultati anche in movimento.

Di conseguenza l’attribuzione del voto da parte dei motori di ricerca si è “evoluta”, obbligando le aziende ad adeguare le strategie di SEO al comportamento degli utenti che navigano sempre di più da dispositivi mobili.

Per comodità, riepiloghiamo un attimo alcune questioni già discusse per comprendere al meglio il topic di questo articolo.

3 MODALITA’ PER AVERE UN SITO MOBILE FRIENDLY

Sito Mobile friendly

Abbiamo già dedicato un articolo sull’argomento Net-expert PERCHE’ E’ IMPORTANTE AVERE UN SITO MOBILE FRIENDLY, ma riepiloghiamo brevemente quali sono le opzioni a disposizione per rendere il proprio sito mobile friendly:

  1. GRAFICA RESPONSIVE

    Un unico sito in grado di adattarsi alle diverse dimensioni degli schermi dei vari dispositivi. Scegliendo questa soluzione, che comprende un costo minore rispetto alle altre, non si può personalizzare il sito ad hoc per mobile e di conseguenza nemmeno le strategie di SEO. Comunque è possibile attuare delle azioni comuni che permetteranno di migliorare il posizionamento sui motori di ricerca da mobile e da desktop, che indicheremo più avanti con un altro contributo.

  2. SITO DIVERSO PER IL MOBILE

    Ovvero un sito per mobile ed uno per i dispositivi fissi. Sicuramente questa soluzione presenta i vantaggi di poter personalizzare i due diversi siti e di adattare le strategie di SEO al dispositivo usato, ma dall’altra parte questo farà lievitare i costi, anche relativi alla manutenzione delle due piattaforme.

  3. REALIZZARE UN’APP

    Questa opzione è quella presa meno in considerazione perché implica un budget elevato ed una certa notorietà (colossi come Amazon o Facebook, o Coin e Privalia). In questo articolo, quindi, al momento non affronteremo tale opzione ai fini di ottimizzazione del posizionamento sui motori di ricerca da mobile.

SITO RESPONSIVE: 3 REGOLE PER MIGLIORARNE IL POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA DA MOBILE

Posizionamento sui motori di ricerca da mobile

Prendiamo in esame il primo punto, ovvero il sito con la grafica responsive che si adatta ai diversi dispositivi. In questo caso le strategie di SEO non possono essere diversificate, ma devono essere attuate in modo che aumentino il posizionamento sui motori di ricerca da mobile senza interferire con la versione desktop.

Elenchiamo, quindi, 3 regole che conseguono questo scopo:

1. ALIMENTARE LA REPUTAZIONE ONLINE TRAMITE LE RECENSIONI DEI CLIENTI

Reputazione online

La reputazione online è importantissima, soprattutto per le attività commerciali, e la sua gestione (il cosiddetto Reputation Management) è fondamentale anche per le strategie di SEO. Un buon strumento per alimentare la reputazione online sono le recensioni: certo, non si può obbligare l’utente a scriverne una, ma si può coinvolgerlo ed invogliarlo a recensire l’attività in cambio di uno sconto per esempio. Da mobile le valutazioni positive possono diventare il motivo per cui una persona decide di entrare nel vostro negozio piuttosto che in quello del diretto concorrente.

2. MIGLIORARE LA USER EXPERIENCE CON CONTENUTI DI QUALITA’

User experience

Questa soluzione, dicevamo prima, non permette di personalizzare il sito per mobile. Se gli utenti desktop apprezzano le pagine belle, ricche di contenuti, con articoli lunghi, dall’altra parte gli utenti mobile non saranno tanto contenti di ritrovarsi un’invasione di contenuti che li costringono a navigare con difficoltà nel sito. Occorre quindi optare per una giusta via di mezzo, che non sacrifichi la complessità del sito per i dispositivi fissi, ma che nel contempo non complichi la leggibilità del sito per quelli mobili.

ESSENZIALITA’ ED EFFICIENZA AL MASSIMO

Inoltre, è importante tenere presente che l’utente mobile ha più distrazioni quando naviga, per cui è sconsigliabile inserire elementi invasivi, soprattutto video che riempiono la pagina e si riproducono automaticamente (che comunque non piacciono nemmeno agli utenti desktop).

L’importante è non eccedere con questi contenuti interattivi e ricordarsi che dovranno essere utili ed interessanti per gli utenti e pertinenti con l’azienda.
Quindi le parole chiave per ottimizzare un sito sia per dispositivi mobile che fissi sono: facilità di lettura e reperibilità dei contenuti, che si possono ottenere tramite per esempio una struttura del sito organizzata con un design semplice, testo di 2-3 paragrafi al massimo, immagini di ottima qualità ma leggere ed elementi interattivi come tasti e menù non troppo invasivi.

3. OTTIMIZZARE PER LA GEOLOCALIZZAZIONE

Geolocalizzazione

La geolocalizzazione diventa più che mai importante quando la navigazione avviene da mobile. Se un utente naviga da dispositivo fisso è comodamente seduto sulla sua sedia e ha più tempo per reperire le informazioni rispetto ad un utente mobile che è in movimento.

Solitamente chi si connette tramite smartphone ha bisogno rapidamente della risposta al suo quesito, è probabile che necessiti di un’indicazione geografia: un bar, una tabaccheria, etc. il più possibile vicina. Il cliente, quindi, opterà per il risultato di ricerca più rapido ed affine alla sua richiesta, ovvero l’attività più vicina alla sua posizione e la prima che viene visualizzata.

A tal proposito è consigliabile ottimizzare le parole chiave, fornire subito i contenuti interessanti ed utilizzare periodi brevi in modo che rientrino nei criteri di ricerca degli utenti mobile, che proprio per il fatto di essere in movimento, ricercano frasi corte.

SITO PER DEVICE MOBILE: 3 REGOLE PER MIGLIORARNE IL POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA DA MOBILE

Seo da mobile

Nel caso di due siti diversi, uno per mobile e uno per desktop, si può scegliere di attuare strategie diverse a seconda del dispositivo.

In questo paragrafo ci concentreremo solamente sulle azioni di SEO da mobile, ma se volete qualche utile suggerimento per il SEO da desktop vi consigliamo di leggere due nostri precedenti articoli:

Net-expert POSIZIONAMENTO DEL SITO SUI MOTORI DI RICERCA: I 3 FATTORI ESTERNI CHE PIU’ LO INFLUENZANO

Net-expert 6 CARATTERISTICHE PER UN BUON POSIZIONAMENTO DI UN SITO WEB SUI MOTORI DI RICERCA

In particolare, ci soffermiamo su 3 aspetti che non si possono trascurare se si vuole migliorare il posizionamento sui motori di ricerca da mobile:

1. CONCENTRARSI SULLA QUALITA’ DEI CONTENUTI

Sia da desktop che da mobile il contenuto rimane importantissimo. Ma sui dispositivi mobili lo spazio per sfoggiare i contenuti è minore rispetto a quelli fissi; per questo su smartphone e tablet il testo dovrà essere più breve, le immagini più piccole e i link distanziati l’uno dall’altro. Chiaramente i contenuti presenti dovranno essere tutti pertinenti all’azienda, d’interesse per l’utente, subito fruibili e quelli di maggior importanza nella parte alta della pagina, in modo che il visitatore del sito non debba scorrere troppo per cercarli.

2. OTTIMIZZARE LA USER EXPERIENCE DA MOBILE

La navigazione da mobile richiede una user experience curata con più attenzione rispetto al desktop. Questo perché con i dispositivi fissi si ha un po’ più “spazio di manovra” mentre con i mobile gli utenti sono più esigenti e per esempio un font troppo piccolo o troppo grande sono sufficienti per farli scappare dal sito.

Altri elementi che possono sembrare superflui, ma che invece incidono, possono essere per esempio gli elenchi puntati e numerati che devono essere più sintetici rispetto al mobile e gli elementi interattivi, come tasti, menù ed immagini che devono essere meno in modo che non coprano la schermata.

3. NON APPESANTIRE TROPPO IL SITO

Potete caricare il sito con i migliori contenuti, ma se sono troppo pesanti e rallentano il sito diventano inutili, perché dopo qualche secondo che non si apre la pagina l’utente si infastidisce e cambia sito. Come dicevamo prima, gli utenti da mobile sono in movimento e hanno fretta di reperire le informazioni, quindi uno dei pilastri della SEO mobile è la velocità di caricamento delle pagine web.

 

Quindi, riepilogando, le strategie di SEO che si attuano su mobile differiscono da quelle adottate per i dispositivi fissi, perché i parametri con cui Google giudica il sito sono diversi in termini di usabilità del sito, velocità di caricamento delle pagine, qualità e quantità dei contenuti, etc. A prescindere dal dispositivo con cui accedono ad Internet gli utenti, comunque, le azioni di SEO si devono attuare con competenza per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca da mobile e da desktop.

 

Google fornisce un’apposita guida con dei consigli che aiutano le aziende a migliorare il posizionamento sui motori di ricerca da mobile del proprio sito che, però, potrebbe risultare un po’ ostica agli utenti meno esperti.

 

Se volete migliorare il posizionamento del vostro sito su Internet, contattateci ed insieme attueremo tutte le strategie necessarie per raggiungere le prime pagine dei risultati di ricerca di Google!

Versione per la stampa Versione per la stampa , , , , , , , , , , , , , , , , ,