13 Gennaio 2017 Expert

QUANTO CONOSCI LA NETIQUETTE SUI SOCIAL NETWORK? LE 6 REGOLE BASE SUI SOCIAL

 

I social media rappresentano una delle dimensioni mediatiche più pervasive dello scenario comunicativo mondiale. Se “i mercati sono conversazioni” (Cluetrain manifesto), il luogo privilegiato e d’avanguardia dove queste conversazioni avvengono sono proprio i social network.

Ormai siamo abituati ad usare i social network: condividere contenuti, commentare, postare sono diventare abitudini di milioni di persone, adolescenti e over 60, dall’ufficio o, in attesa del treno, dallo smartphone.

Possiamo definirci navigatori di social network, ma conosciamo anche le regole che si devono rispettare su queste piattaforme?

In questo articolo affrontiamo la cosiddetta netiquette o “Galateo di Internet” sui social network, ovvero “l’etichetta” che bisogna seguire quando si è online.

Partendo dal termine utilizzato, Netiquette è una sincrasi tra “network” ed “etiquette”, ovvero “etichetta, buona educazione in rete”. Anche quando si è su internet e sui social network bisogna rispettare una serie di regole, soprattutto se si è un’azienda o un libero professionista che utilizza queste piattaforme per incrementare la propria attività e clientela. Per questa categoria il non rispetto della netiquette si riversa tutto sulla reputazione aziendale, danneggiandola.

NETIQUETTE SUI SOCIAL NETWORK: 6 REGOLE DA RISPETTARE ASSOLUTAMENTE

In realtà non esiste un modello universalmente condiviso, ma come i regolamenti condominiali, ci sono delle regole da rispettare dettate dal buon senso e altre che variano, perché incluse o meno nella netiquette di una pagina aziendale.

Netiquette sui social network

>>> Esempio di pagina aziendale su Facebook del brand Ceres che ha incluso una propria netiquette

Soprattutto nel caso di brand che lavorano in determinati settori “sensibili”, oppure che vantano milioni di fan, avere una netiquette interna alla pagina può limitare i comportamenti sgraditi e soprattutto segnalare allo staff del social network gli utenti scorretti.

Vediamo quindi le regole base e comunemente accettate.

1. EVITARE DI SPAMMARE: TAGGARE CON MODERAZIONE E LIMITARE GLI INVITI ALLE APPLICAZIONI

Lo spam (quasi sicuramente tutti sappiamo cos’è perché ne saremo stati vittime) esiste anche sui social network. Normalmente lo spam si riferisce alla ricezione di un gran numero di email disturbanti e non richieste il cui contenuto non è affatto di nostro interesse. Nei social network questo concetto si amplifica: su queste piattaforme si può spammare inviando costantemente richieste ed inviti ad applicazioni, soprattutto giochi, ai propri contatti, retwittare selvaggiamente quando si viene menzionati, taggare in continuazione gli amici e commentare a sproposito.

Questi comportamenti devono essere moderati e limitati, perché altrimenti si rischia di infastidire gli altri utenti: è buona norma inviare le richieste e gli inviti solo a chi è realmente interessato, twittare contenuti con parsimonia e soprattutto di argomenti differenti ed evitare di taggare gli amici a caso.

2. NON ISCRIVERSI CON NOMI FALSI O DI PERSONE ESISTENTI

Iscriversi ai social network con nomi falsi o peggio iscriversi fingendo di essere una persona che realmente esiste si tratta di furto d’identità, un reato perseguibile penalmente. Non ci si deve nemmeno iscrivere ad uno stesso gruppo con più profili (pratica chiamata morphing) perché è un comportamento scorretto che può essere interpretato come un modo per ingannare gli altri utenti sulla propria vera identità.

3. ABBASSO IL CAPS LOCK!

Etichetta in Internet

Non è sempre il Caps Lock Day, ovvero il 23 Ottobre, giorno in cui si festeggia questo tasto che permette di bloccare il maiuscolo e di scrivere tutto “in grande”. Anzi, negli altri giorni dell’anno scrivere in maiuscolo equivale ad urlare e quindi non è reputato un segno di rispetto.

4. VALUTA BENE I CONTENUTI

I social network fungono da amplificatore, perciò i contenuti che si pubblicano possono raggiungere un’infinità di utenti in breve tempo. Questo si traduce in una vasta visibilità, che però può essere un’arma a doppio taglio nel caso di contenuti non graditi agli utenti. Esempi di epic fail in cui sono incappati brand anche noti sono molti e pure recenti (come riportato nei nostri precedenti articoli Net-expert EPIC FAIL MOTTA E VANITY FAIR: ECCO COME NON COMUNICARE CON IL PUBBLICO e Net-expert  EPIC FAIL PIOVONO ZUCCHINE: UN CASO INFELICE DI CRISIS MANAGEMENT).

In particolare elenchiamo quali contenuti non si devono assolutamente pubblicare o condividere:

  • Foto o video (soprattutto se possono generare imbarazzo di qualsiasi tipo o se sono presenti minori) di utenti senza il loro consenso, incluse anche le persone non iscritte ai social: oltre a violare la privacy delle persone, potrebbe risultare offensivo e avere ripercussioni sulla vita sociale, professionale e familiare del malcapitato;
  • Messaggi privati che riguardano una persona sul suo profilo o sul proprio: ciò che viene scritto sulla bacheca di un altro utente rimane visibile a tutti gli amici di quell’utente e talvolta anche ai non amici. Per messaggiare riguardo argomenti “sensibili” utilizzate i messaggi privati.

Chiaramente quest’attenzione nel non urtare la sensibilità altrui vale anche per i commenti: si commenta per portare un valore aggiunto e si deve assolutamente evitare di offendere, essere maleducati accendere liti o accendere “flame.

5. NON USATE TROPPI HASHTAG

Se state parlando con delle persone allora dovrete scrivere per far loro comprendere il vostro messaggio. Chi utilizza nei diversi Social Networks SOLO hashtag secondo alcuni meriterebbe addirittura il carcere. Noi non siamo così drastici ma possiamo capirne le ragioni.

6. NON TAGGATE SOLO PER PORTARE TRAFFICO

Evitate di taggare post o immagini e foto insieme ad altre persone che non sono nei vostri contatti e che non conoscete. Dà fastidio dover scorrere centinaia di commenti di sconosciuti che scrivono circa argomenti che non vi interessano. Non porterebbe a nessun beneficio.

 

Per ora ci fermiamo qui anche se ci sarebbero molte altre pratiche scorrette da evidenziare ed evitare sui Social e che coinvolgono la vostra community. Dedicheremo in futuro altri articoli sull’argomento con un focus specifico per le aziende ed i professionisti.

Un altro aspetto importante della netiquette infine è quello che riguarda la privacy online, che non dev’essere assolutamente lesa. Ma di questo e di altre questioni legali ne parleremo invece in un articolo prossimamente.

 

Per altri consigli su come gestire efficacemente la propria presenza sui Social, non esitate a contattarci!

Versione per la stampa Versione per la stampa , , , , , , , , , , , ,