14 Ottobre 2016 Expert

NOVITA’ NEI SOCIAL MEDIA: FACEBOOK MARKETPLACE, MESSAGGI CRIPTATI IN MESSENGER E LINKEDIN “OPEN CANDIDATE”

Le grandi piattaforme Social sono sempre al lavoro per testare nuove funzionalità adatte alle aziende. Anche in queste prime settimane di Ottobre Linkedin, Facebook e la relativa app di messaggistica Messenger si rinnovano introducendo nuove funzionalità.

Scopriamo subito quali.

LINKEDIN LANCIA “OPEN CANDIDATE”: AVVISA CHE STAI  CERCANDO LAVORO

linkedin-open-candidate

Linkedin è da sempre la piattaforma principe per gli utenti che cercano lavoro e per le aziende per fare recruiting. Ebbene, proprio per venire maggiormente incontro ai primi ha introdotto la scorsa settimana Open Candidate, uno strumento che permette di segnalare quando si è in cerca di un’occupazione, senza che l’attuale datore di lavoro ne venga a conoscenza.

Questo valido strumento, purtroppo per il momento attivo solo in Canada, Australia, Regno Unito e USA ma a breve anche in tutto il mondo, raggruppa molte informazioni che possono tornare utili alle aziende, come la possibilità da parte del candidato, di specificare a che tipo di posizione è interessato. Un’ultima dovuta precisazione: le aziende che vorranno sfruttare “Open Candidate” dovranno utilizzare un account Recruiter a pagamento.

FACEBOOK MARKETPLACE: NASCONO I MERCATINI

facebook marketplace

Agli inizi di Ottobre Facebook ha lanciato Marketplace, un vero e proprio mercatino di quartiere in forma digitale dove, solo gli utenti che sono vicini geograficamente tra loro, possono comprare e vendere oggetti nuovi o usati senza abbandonare il giardino murato del social network.

Per il momento Marketplace è in fase di testing in Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Australia e USA, utilizzabile solo per gli utenti maggiorenni e per chi eseguirà l’aggiornamento dell’app sullo smartphone sia Android che iOS.

Per tutti gli altri Paesi non è stata ancora fornita una data ufficiale del rilascio di questa funzionalità ma si ritiene che sarà attiva entro Natale mentre la versione desktop verrà resa disponibile nelle prossime settimane.

Il funzionamento di tale strumento è molto semplice: dopo aver aggiornato l’app di Facebook comparirà nella schermata principale una tab dedicata; cliccandoci sopra, si aprirà la procedura da seguire per vendere un bene fisico. Il primo passo di tale procedimento prevede il caricamento di una foto dell’oggetto in questione indicando il nome, una breve descrizione e il prezzo. Si può anche decidere di inserire la categoria per affinare la ricerca da parte degli acquirenti. Per completare la procedura si dovrà infine confermare in quale zona si vuole vendere il prodotto.

Fatto ciò si potrà postare l’inserzione che risulterà attiva per tutti gli utenti che sono nelle vicinanze e che cercano quella tipologia di oggetto.

MESSENGER: LITE, SEGRETI E MESSENGER DAY

Facebook è anche sempre alla ricerca di nuovi strumenti per  migliorare le sue app e quindi dopo aver aggiornato il social network con Marketplace, è passato a Messenger arricchendolo di nuove funzionalità: Lite, Segreti e Messenger Day.

Approfondiamole meglio.

  1. SEGRETI:  L’INTRODUZIONE DEI MESSAGGI CRIPTATI

    messenger segreti

Facebook sta mirando a far diventare Messenger l’app di messaggistica più utilizzata dagli utenti e per questo ha aumentato la sua sicurezza, introducendo i messaggi criptati, chiamati appunto segreti, sulla scia dei colleghi Whatsapp (sempre di proprietà di Facebook) e Telegram.

Queste “conversazioni segrete” vengono definite end-to-end perchè sono visibili solo al mittente e destinatario e solamente sugli smartphone delle persone che stanno scrivendo. Questo significa che le chat non possono essere lette nemmeno dalle forze dell’ordine e da Facebook stesso e rimarranno private anche se il dispositivo viene perso o rubato.

Per avere un ulteriore sicurezza, si può decidere anche di impostare una scadenza al messaggio, in modo che al termine del tempo prestabilito questo si autoeliminerà e non sarà più visibile nella chat (qui vediamo affinità con il diffusissimo Snapchat).

Su Messenger l’attivazione di tale funzione, a differenza di Whatsapp nel quale è di default, è opzionale così da mantenere liberi gli utenti di scegliere se utilizzare una chat segreta, per comunicare dati sensibili per esempio, o usufruire delle chat normali che permettono di leggere i messaggi su altri device e non solo quelli da cui si è iniziata la conversazione, accedere al backup delle chat, in caso di smarrimento dello smartphone e per inviare anche video o gif che nelle conversazioni segrete non funzionano.

SEMPLICE PROCEDURA STEP BY STEP

Per avviare una conversazione segreta su Messenger, quindi, bisogna seguire una precisa procedura:

  • si comincia una chat normale,
  • si seleziona il destinatario e si attiva l’opzione “segreta” (che su Android si presenta come un lucchetto) che si trova in alto a destra sulla casella della chat. Sempre dallo stesso posto si può impostare la funzione per fissare la scadenza del messaggio (su Android rappresentata da un orologio), selezionando dal menù a tendina la durata che si preferisce, da 5 secondi a 24 ore.

Per una guida passo passo più dettagliata vi consigliamo di  leggere quella pubblicata da TechCrunch.

  1. MESSENGER LITE: UNA SOLUZIONE PER I PAESI IN VIA DI SVILUPPO

    messenger lite

Si tratta di una versione più leggera (solo 10 mb di app!) di Messenger, creata per i paesi in via di sviluppo, come Kenya, Tunisia, Sri Lanka, Malesia e Venezuela. Questo strumento permetterà a Facebook di costruire un database degli utenti in quei paesi in cui si devono ancora diffondere le piattaforme di messaggistica istantanea e che presentano una più alta arretratezza tecnologica.

  1. MESSENGER DAY:  ALL’INSEGUIMENTO DI SNAPCHAT

    Messenger day

Questa funzionalità per ora è in fase di testing solo in Polonia e non è ancora stata comunicata la data di rilascio negli altri Paesi: provvederemo ad informarvi quando avremo maggiori notizie.

In pratica questo strumento permette di pubblicare foto e video che si possono personalizzare con sticker, disegnini fatti a mano, didascalie che durano sul profilo per 24 ore: è proprio questa caratteristica di temporalità che lo vede innestarsi nel solco dell’altro colosso della messaggistica istantanea che è Snapchat e che spadroneggia ora soprattutto negli USA.

ANTICIPAZIONE: PRESENTAZIONE UFFICIALE DI FACEBOOK WORKPLACE

facebook workplace

Ve ne parleremo meglio la settimana prossima, ma anticipiamo già ora che lunedì 10 ottobre è stata presentata una nuova piattaforma social per le aziende con l’obiettivo di creare un ambiente di lavoro e condivisione tra gruppi all’interno delle aziende, ovviamente con interfaccia Facebook.

Grandi colossi americani già la stanno utilizzando, ne vedremo insieme le potenzialità.

Per oggi è tutto ma per mantenerci al passo con le evoluzioni digital forniremo aggiornamenti periodici sulle nuove funzionalità e modifiche introdotte dalle maggiori piattaforme social.

Versione per la stampa Versione per la stampa , , , , , , ,