- Net-expert - http://www.net-expert.it -

“QUANTUM” PIU’ VELOCE? VI PRESENTIAMO IL NUOVO BROWSER MOZILLA

firefox quantum

14 Novembre 2017: nome in codice “Quantum”, nuovo browser di casa Mozilla presentato come il più veloce. Nuova interfaccia grafica, logo rinnovato, minor consumo di memoria, totale fruibilità e flessibilità tra i diversi device.

La versione 57 di Firefox aveva già dimostrato [1] in fase beta di possedere tutte le caratteristiche necessarie per divenire un grande browser sfidando apertamente il colosso Google Chrome. Ma come queste novità influenzeranno la navigazione dei siti lato utente?

Scoprilo con noi


14 NOVEMBRE 2017, AZZURRI FUORI DAI MONDIALI, MA L'”AZZURRO” RITORNA IN CAMPO

Oggi l’Italia si è svegliata con l’amaro in bocca: dopo oltre 60 anni non siamo riusciti a qualificarci per i mondiali.

Sebbene nessuno di noi in ufficio (per ora) sia così appassionato, ci dispiace infinitamente. Risolleviamoci, oggi non è un giorno qualunque, è IL giorno: c’è un grande rilascio!

La release ufficiale di Firefox Quantum [8], nuovo motore di rendering delle pagine, sembrerebbe essere passata un po’ in sordina, forse oscurata dai BIG che dominano il mondo informatico e non.

Ma a noi, non è sfuggito e stiamo aspettando con ansia di metterlo alla prova!

Per gli addetti al settore, il nuovo browser non rappresenta una novità: già dal 2016 la community Mozilla stava lavorando per incrementare la stabilità del browser e la velocità del caricamento e apertura delle pagine. Il nuovo Firefox utilizza meglio le risorse rese disponibili dai moderni computer per elaborare in modo “parallelo” più operazioni arrivando più velocemente a mostrare all’utente la pagina che ha richiesto.

La prima novità tangibile per l’utente è la possibilità di visualizzare più in fretta contenuti multimediali e testuali evitando che ulteriori schede aperte, ma non visualizzate, consumino troppe risorse così da rallentare la visualizzazione della scheda attiva.

Anche l’interfaccia si è rinnovata: più intuitiva e leggera seppur con alcuni cambiamenti grafici riguardanti il pannello delle impostazioni e la barra laterale.

 

“Internet per le persone” è stato sempre il motto che ha spinto la volpe di fuoco a continui miglioramenti, ma questo potrebbe realmente cambiare la vita agli internauti.

 

BROWSER SEMPRE PIU’ VELOCI E SITI SEMPRE PIU’ LENTI: COME COLMARE IL GAP?

caricamento della pagina

Le novità introdotte da Firefox Quantum fanno emergere l’importanza di avere un sito adeguato alle attuali metriche di navigazione. L’efficiente caricamento di un sito in tempi celeri è un elemento essenziale per l’utente medio che navigando vuole ottenere immediatamente tutte le informazioni reperibili.

Secondo le metriche di Google, fino a cinque secondi è considerato un buon risultato, mentre oltre a otto secondi è scarso. Il maggior rischio è dovuto all’osservazione che l’utente medio preferisce abbandonare la pagina piuttosto che aspettare il suo caricamento.

Le performance di un sito web dovrebbero essere sempre monitorate e testate sia da desktop che da mobile in cui la tolleranza dell’utente si riduce all’allungarsi dei tempi di attesa per il caricamento della pagina.

Sebbene  Firefox Quantum abbia oggi aiutato molti sviluppatori web rivoluzionando il proprio algoritmo, la velocità di caricamento di un sito web rimane un fattore essenziale su cui lavorare per ottenere delle buone performance di posizionamento sui motori di ricerca.

 

Quali sono i principali aspetti ai quali fare attenzione quando si crea un sito web?

Vediamoli insieme.

 

4 ELEMENTI FONDAMENTALI PER VELOCIZZARE IL TUO SITO

 

   1. PIATTAFORMA

La piattaforma su cui viene sviluppato il sito web (nella maggior parte dei casi è un CMS o piattaforma dinamica) è il primo e più importante fattore da prendere in considerazione.

Una piattaforma moderna, aggiornata frequentemente, sicura e orientata al SEO è al giorno d’oggi indispensabile.

Il nostro consiglio è di scegliere una piattaforma aperta e di ampia diffusione per evitare di trovarsi legati a un prodotto non all’altezza delle esigenze e aspettative (o legati ad un tema di sviluppatori che non ci soddisfa più).

Ulteriore considerazione:  gli sviluppatori delle migliori piattaforme pongono molta attenzione anche alle prestazioni, affinchè siano professionali e performanti come le vogliamo noi.

 

    2. HOSTING

La velocità del caricamento della pagina non dipende solo dalla connessione Internet utilizzata, ma anche dal server che ospita il sito.

Viene definito hosting lo spazio fisico dove sono ospitate le pagine, i file e i database del sito web. Scegliere un buon fornitore di hosting è essenziale in termini di sicurezza, performance e privacy. Tutti elementi da non trascurare.

 

   3. RIDURRE IL PESO DELLE PAGINE

Il tempo di caricamento dipende inoltre anche dagli elementi multimediali contenuti nel sito web. Video ed immagini dovrebbero essere sempre ottimizzati per web in modo da essere visualizzati più velocemente, in particolar modo dagli utenti mobile.

Anche il codice di programmazione sottostante alle parte visibile del sito dovrebbe essere ottimizzato per ottenere migliori prestazioni. Non solo contenuti multimediali e codici, ma è importante tenere a mente che anche il SEO contribuisce in parte alla velocità del sito stesso.

 

  4. CONFIGURARE UN PLUGIN DI CACHE

Per migliorare ulteriormente la velocità di caricamento è possibile utilizzare uno dei tanti plugin di cache con lo scopo di creare copie statiche temporanee delle pagine (daremo degli esempi pratici nei prossimi articoli).

Quando l’utente accede al sito il server visualizzerà per prime le immagini statiche delle pagine create in precedenza, impiegando così meno tempo rispetto al normale caricamento dei dati dal database.

 

Per concludere, avere un sito performante, veloce nel caricamento e bello anche graficamente (anche l’occhio vuole la sua parte) ha un impatto sulle visite proveniente dai motori di ricerca: gli utenti tendono ad apprezzare e navigare di più su un sito veloce che su un sito lento.

E tu, hai testato se il tuo sito impiega più di 5 secondi a caricarsi (con e senza Quantum)?

Per saperne di più, seguici nel nostro prossimo articolo per scoprire come rendere il tuo sito ancora più performante.