- Net-expert - http://www.net-expert.it -

SAI FARE UN BUON MICRO COPYWRITING PER LA TUA AZIENDA?

Il micro copywriting dovrebbe essere padroneggiato da chi scrive contenuti per e nelle aziende dal momento che è presente pressoché ovunque, dall’oggetto dell’email aziendale, al post social, alla meta-description SEO per l’articolo del tuo blog e così via.

Non sempre facile da usare, è amato per la sua immediatezza, duttilità e flessibilità. Definito come la scrittura del “qui e subito”, il micro copywriting è la nuova frontiera per far conoscere il tuo brand e per persuadere in maniera efficace ed immediata. Sei soddisfatto della bio aziendale nei profili social? E dei testi per i tuoi bottoni con le CTA (invito alle azioni)?

Scopri come rimanere impresso nella mente e nel cuore della tua audience con il micro copywriting.

 

PARTI DA ZERO: DEFINISCI COSA VUOI DAVVERO COMUNICARE

 

Il micro copywriting è diverso dalla maggior parte degli altri tipi di contenuti interattivi perché non può raccontare tutto sul brand. Non significa dividere un tema in più sezioni, ma saper sintetizzare in maniera diretta ed essenziale un concetto in ogni sua parte.

miro content intent immediacy

Il micro copywriting è l’intersezione di contenuti selezionati, immediatezza e un chiaro intento comunicativo. Fonte: thinkwithgoogle.com

 

Devi quindi prima capire chiaramente cosa vuoi trasmettere alla tua audience nello specifico e solo poi pensare come diffondere il tuo contenuto.Scegli perciò un solo concetto da illustrare e gioca con il copywriting e il visual: brevi video, infografiche, notizie flash, clip audio, piccoli cartoni animati e gif saranno il cuore del tuo micro copywriting. E non dimenticarti di definire il tuo vero obiettivo: attirare l’attenzione del pubblico per invogliarlo a fare clic e /o condividere.

 

MICRO CONTENUTI PER UN IMPATTO ENORME

 

I micro copywriting devono possedere le seguenti caratteristiche:

calzini micro social micro copywriting lasciati ispirare

 

I micro copywriting vengono soprattutto utilizzati nei testi di servizio, nei social media (ad esempio nelle stories fruite da un pubblico giovane, video brevi, quote, instant copywriting simpatici, format interattivi), ma anche a livello SEO: ad esempio snippet, meta description, title tag e molto altro ancora.

Il micro copywriting “mobile friendly” è molto utilizzato anche come testo per la fruizione dei contenuti da mobile per dare vita a contenuti più brevi ed impattanti rispetto a quelli fruiti dagli spaziosi device desktop (pc, laptop).

Ad esempio, quando realizzi una campagna di email marketing pensa all’oggetto della tua newsletter o DEM anche lato mobile e quindi prima di inviarla fatti alcune domande: come risulterà? Risulta fruibile e facilmente leggibile da smartphone o il titolo si interrompe sul più bello? Fornisce informazioni utili all’utente? E’ coinvolgente in modo tale da indurre il lettore ad aprire l’email?

Impegnati nello sfruttare la ricchezza della sintesi (non si parla solo di brevità) per assicurarti l’apertura ed il successo delle tue newsletter.

Un buon micro copywriting deve essere oltre che chiaro, anche corretto (metti prima il lettore e poi la tua azienda: lo scopo è comunicare i benefici per il lettore), personale (usa sempre il tone of voice dell’azienda) ed originale. Deve sapersi (e sapere) raccontare in poche parole e invogliare l’utente ad un’azione che essa sia un click, un’iscrizione ad un form o ad una condivisione.

Utilizza messaggi facili, di veloce lettura e di impatto (spread copywriting) senza dimenticarti dei tuoi utenti che navigano da mobile: usa quindi al massimo 50/60 caratteri per i tuoi micro content, mentre al massimo 30 via mobile.

 

PERSUADI

 

Dire tutto quello che vorresti trasmettere in poche righe non è per niente facile? Allora persuadi!

Il brand deve essere attivo, simpatico o autorevole a seconda della propria brand identity, ma allo stesso tempo essere sempre coerente con i valori che l’azienda trasmette.

Dai una visione unita e coerente ai tuoi clienti e al tuo pubblico. Il miglior trucco è far parlare di sé agli altri: sei bravo? I tuoi prodotti sono di qualità? Sicuramente i tuoi clienti parleranno bene di te e le recensioni positive lasciate nel web o nei social diverranno la prova del tuo impegno e del tuo duro lavoro.

 

USA LA SIMPATIA

 

studio cristofaro social media content

 

Un altro modo per far parlare di sé è la simpatia: non servono copywriting chilometrici, bensìl’ironiaPrenditi alla leggera, scrivi un testo d’impatto e voilà: ecco la potenzialità del micro copywriting. Una volta che hai agganciato l’utente col tuo modo d’essere e la tua ironia, diventa un punto di riferimento: fatti amare, seguire e far parlare di te. 

 

ceres social media content

 

Il brand Ceres in questo è da anni imbattibile: guarda la loro Fan Page su Facebook per avere spunti sempre nuovi.

Vuoi stimolare la tua audience o porre una domanda? Col micro copywriting puoi ironizzare con domande introspettive, stimolando risposte affermative o retoriche. Ad esempio nelle metropolitane di tutto il mondo, nella foto seguente si tratta di quella londinese, si gioca già con micro copywriting d’impatto e il brand Carlsberg dimostra di saperlo padroneggiare.

 

metro birra pubblicità

 

Il micro copywriting ha l’obiettivo di stimolare la curiosità del proprio pubblico poichè nasce da una discrepanza tra quello che si sa già e quello che si vorrebbe sapere, ma deve anche saper far sognare. Allenati a usare parole evocative e descrivi in modo originale ed inedito il tuo prodotto.

Non solo parole, ma anche immagini: scegli immagini che evochino i core values del tuo brand e del tuo prodotto e scegli prospettive che ti facciano ricordare. Prediligi immagini chiare, vivide e semplici: devono essere di facile comprensioni per tutti e se proprio non puoi fare a meno di astrarre, usa figure retoriche come metafore e similitudini oppure racconta una storia.

 

SII COSTANTE

Per diventare un caposaldo nel tuo settore il segreto nel web è solo uno: costanza! Senza la relazione con i tuoi pubblici stenterebbe a crearsi e a consolidarsi.

Un singolo contenuto geniale può premiarvi con viralità positiva ma sono costanza, buona frequenza e tone of voice che premiano il tuo brand nel tempo e consolidano il messaggio che vuoi diffondere.

 

ADESSO TOCCA A TE: METTITI ALLA PROVA CON UN BREVE ESERCIZIO

 

Sai cos’è il micro copywriting, hai visto esempi ma ti devi cimentare nel migliorare i tuoi contenuti brevi. Ti proponiamo un esercizio da fare a casa per autovalutare le tue competenze apprese.

BRIEF DI PRESENTAZIONE DELL’AZIENDA E DEL CONTESTO

 

TIPO DI AZIENDA e-commerce specializzato in cravatte
TARGET giovani (millennials, generazione Z)
PUNTI DI FORZA colorate, con stampe. Catalogo sempre in costante aggiornamento con nuovi modelli personalizzati
ATMOSFERA colorata e spensierata
OBIETTIVO avere un’immagine fresca, giovane e appetibile
PUNTI DI DEBOLEZZA prezzo elevato

ESERCIZIO PRATICO DI MICROCOPY

 

Adesso che conosci le linee guida dell’azienda cerca di descrivere in massimo 200 caratteri (spazi compresi) una breve bio facendo emergere la personalità giovane, ironica, briosa ed incalzante dell’azienda.

Sei pronto a sfidarti?