25 gennaio 2018 Expert

SAI COME RAGIONANO I TUOI UTENTI ONLINE? SCOPRILO CON IL NEURO WEB DESIGN

Neuro web design, marketing emozionale, neuroscienze: sono solo alcune delle sottocategorie di questa branca così estesa che é il neuromarketing. Quest’ultimo è una scienza moderna che fonde marketing tradizionale con le scienze psicologiche, molto in voga negli ultimi anni ma presente e solido da qualche decennio.

Il neuro web design, in particolare, punta a migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente all’interno del nostro sito web. Un obiettivo comune a tutte le aziende che vogliono che il proprio sito converta, giusto?

Quindi sapere cos’è e perchè serve a tutti, ma proprio a tutti, diventa vitale.

L’inconscio gioca un ruolo importante nel guidare le azioni dell’utente nella propria vita quotidiana ed è uno dei principali propulsori del neuromarketing,  disciplina ampiamente utilizzata non solo dalle grandi aziende ma accessibile  anche alle PMI.

Non si tratta solo di un trend momentaneo, ma di vere e proprie tecniche che studiano  e utilizzano le emozioni scatenate da una risposta da parte dei clienti per poter individuare i fattori che orientano le loro scelte – sappiamo che sai già tutto perchè hai letto il nostro articolo 

Net-expert

 “MARKETING EMOZIONALE: IL MARKETING CHE PARLA AL CUORE DEI CLIENTI”. 

Che si lavori su una pubblicità, un testo, un sito o un blog per comunicare al meglio con i nostri lettori è sempre necessario essere allineati con i loro bisogni necessità ed è possibile stimolarli positivamente con le emozioni per scatenare l’interazione con noi; d’altronde è noto che la comunicazione è un lavoro a due, si partecipa entrambi allo stesso gioco (autore e lettore).

 

FACILITA LA LETTURA DEI TUOI TESTI

 

Impaginare un testo può sembrare un’azione banale ma possiamo assicurarti che non è così! 

La lettura di un testo da un dispositivo digitale (computer o smartphone) ci mette in maggiore difficoltà rispetto allo stesso letto fruito da carta stampata, con un livello stimato di difficoltà del 25% in più.

Quindi è necessario facilitare il nostro lettore riducendo al minimo il suo sforzo cognitivo di lettura evitando che esca o chiuda quasi subito il nostro articolo, newsletter o post.

Esempio di errata impaginazione dei testi che rende difficile all’utente una corretta e concentrata lettura.

Fonte: NeuroWebDesign.it

 

Un testo allineato in centro, con un’alternanza equilibrata di testo, video e immagini, parole in grassetto su uno sfondo che ne esalta la lettura e può dare una sensazione di respiro, ordine e semplicità permettendo all’utente una lettura e navigazione più facile.

Esempio corretto di impaginazione dei testi con i giusti spazi, contrasti, grassetti ad evidenziare le parole chiave su cui focalizzare l’attenzione.

Fonte: NeuroWebDesign.it

 

COME SI LEGGE SULLO SMARTPHONE?

Anche il mobile ha ovviamente le sue regole, date dallo spazio limitato dei dispositivi e dalla particolare navigazione con le dita: i testi devono essere brevi, veloci, puntuali e precisi . Anche l’atteggiamento di chi legge contenuti da mobile cambia e dipende dall’abitudine di interrompere di sovente la lettura o farci distrarre maggiormente quando leggiamo da smartphone, magari perchè fermi al semaforo rosso o sul divano la sera mentre guardiamo un film.

Esempio corretto di impaginazione dei testi per mobile.

Fonte: Glocalweb.it

 

Realizzare una pubblicità che sia cartacea o fruibile sul web è ancora più complesso, ecco perché il neuromarketing cerca di studiare come dare priorità alle poche informazioni, facendo emergere le più salienti.

Il neuro web design non favorisce solo una migliore lettura di un articolo o una facile navigazione del sito, ma accerta che il design favorisca le giuste risposte emotive dei potenziali consumatori sul marchio. Il modo in cui un cliente percepisce il brand gioca un ruolo importante nella ricerca on/offline del brand stesso, nella sua scelta e nella successiva fidelizzazione.

 

I TUOI UTENTI COSA GUARDANO SUL TUO SITO?

 

Capita di essere sovrappensiero e di compiere un’azione, per poi successivamente  domandarsi “ma cosa ho appena fatto?”. Il cervello umano, in assenza di una completa coscienza, prende il controllo e diventa narratore, o meglio direttore delle azioni facendoci,, compiere talvolta azioni ed operazioni che esulano da spiegazioni logiche. In tal modo il cervello opera ed agisce senza che realmente ti rendi conto dell’influenza che esso esercita. Gli studi scientifici del neuro marketing ti offrono quindi una finestra sul mondo (ancora troppo inesplorato) del funzionamento del cervello umano.

 

L’ANALISI COMPORTAMENTALE VIENE IN NOSTRO AIUTO

 

Se ti stai domandando come gli utenti interagiscono con le pagine del tuo sito web hai bisogno di analizzare le heatmap (mappe di calore): ti permettono di agire immediatamente e migliorare la loro navigazione in caso di criticità evidenti.

 

Le heatmap sono mappe che tracciano i movimenti del mouse, click, scroll e varie azioni compiute da un utente quando visita una pagina web. Vengono rappresentate come mappe di calore in cui i colori caldi evidenziano una maggiore attenzione dell’utente.

Esistono diversi semplici strumenti per vedere in tempo reale cosa cliccano i tuoi utenti: uno tra i più utilizzati é Hotjar.

 

 

Con le heatmap puoi modificare i tuoi contenuti, le CTA, cambiare un’immagine e guardare immediatamente l’impatto del tuo cambiamento sui risultati di  navigazione dei tuoi utenti. Focalizzati sulle notizie più importanti e guido lo sguardo dei tuoi utenti per aumentare le tue conversioni!

 

PROGETTARE PER ATTRARRE

 

Alle aziende, sia grandi che piccole, non serve più solo qualcosa di bello, di differente, di originale, ma di essere fruibili da e per tutti. Serve quindi capire l’importanza di avere progettisti focalizzati sulla scienza comportamentale abbinati a classici UX per la realizzazione di un prodotto e completo…

Progettare per attrarre è il cardine principale che dovrebbe cambiare tutte le strategie di vendita e di successo delle aziende online e si basa su principi base di persuasione:

  1. EMOZIONARE SEMPRE: stimola una risposta dopo aver comunicato l’idea sia visivamente che attraverso le parole;
  2. NON DIMENTICARE LA LOGICA: gli elementi della pagina/sito/blog devono essere progettati per creare un dialogo naturale e migliorare l’esperienza dell’utente;
  3. SII ISTINTIVO (CON MODERAZIONE): l’istinto è un potente strumento da usare nel web design. Un chiaro esempio è lo Scarcity Marketing, cioè il marketing della scarsità che induce le persone ad essere attratte da ciò che pensano di non poter avere: in pratica,  se un prodotto limitato è disponibile per pochissimo tempo, l’utente sarà maggiormente attratto da quello che pensa di non poter avere così da assicurarsene il prima possibile l’acquisto prima che l’offerta speciale scada (hai mai prenotato così un viaggio o acquistato un prodotto?).

 

Durante le lettura di questo articolo di sicuro il tuo cervello ha già agito indipendentemente dalla tua volontà recependo alcuni concetti.. Quindi, che idea ti sei fatto della disciplina? Ti abbiamo convinto?

 

Versione per la stampa Versione per la stampa
, , , , ,