- Net-expert - http://www.net-expert.it -

STORYTELLING D’IMPRESA: RACCONTA E VESTI I PANNI DEI TUOI PUBBLICI

workshop storytelling valentina mirandola

Parla direttamente al tuo pubblico, comunica i tuoi valori e crea un legame emotivo: lo storytelling d’impresa è una metodologia potente di comunicazione che permette di creare un destino comune tra l’azienda e i pubblici di riferimento, per il quale essi sono disposti ad investire il loro denaro acquistando il nostro prodotto o servizio.

Ripercorriamo alcuni concetti tratti dal workshop di storytelling d’impresa tenuto dalla nostra digital strategist Valentina la scorsa settimana presso il Centro Produttività Veneto (CPV) di Vicenza per offrirti spunti utili per narrare nel modo giusto e con il giusto tono di voce la tua impresa.

I lettori online sono sempre più disattenti e fugaci e il tempo a loro disposizione è sempre meno: ogni secondo vengono inoltre pubblicati online molti più contenuti rispetto a quelli che umanamente siamo in grado di fruire. Emergere diventa quindi vitale, ma come?

Qui allora entra in campo quello che spesso viene visto come una moda manageriale, lo storytelling.

Fare storytelling non vuol dire solo scrivere, raccontare o postare video/foto di qualità, ma comunicare attraverso racconti e rappresentazioni visuali

Secondo te, questa immagine è narrativa? Prenditi qualche minuto.

workshop storytelling narrazione

Ebbene sì: ogni figura rappresenta lo step del racconto ovvero l’inizio, l’imprevisto, l’aiuto/ripresa, la vittoria/ricompensa e la fine.

Purtroppo nella nostra esperienza abbiamo visto molte aziende saltare gli step intermedi e narrarsi con uno stile piatto, non comunicativo, ma solo informativo e autocelebrativo, eredità dei decenni passati.

Ricadute, fatiche, conquiste fanno sentire il tuo brand più umano e quindi più vicino al lettore che vi si può immedesimare. L’emozione quindi apre la strada all’informazione, il nostro messaggio pubblicitario vero e proprio, in maniera decisamente più discreta e sensibile.

La narrazione di brand per essere strategica deve nutrirsi di storie vere di vita e alimentarsi di emozioni: capire come descriversi innanzitutto come persona può essere fondamentale per saper narrare anche la propria azienda.

 

UTILI CONSIGLI PER CREARE UNA STORIA EFFICACE

 

Una narrazione aziendale deve essere:

Inoltre deve quindi sempre esserci un invito all’azione, un messaggio chiaro ed emotivo e l’utilizzo di un linguaggio testuale specifico. La tua identità interna ovvero come ti percepisci deve essere in linea con quella esterna ovvero come vieni percepito: trova un giusto equilibrio per descrivere la tua identità narrativa con il confronto, il brainstorming e il dialogo.

 

TROVA IL TUO STILE DI NARRAZIONE: IL TONO DI VOCE AZIENDALE

 

Alcuni attuabili consigli: per attirare la loro attenzione mettiti nei loro panni, parla col giusto tone of voice e, con coraggio, racconta anche le difficoltà scovando tra i timori, le paure e le ferite dei tuoi lettori.  Parla di te in maniera semplice e chiara e crea un legame con chi ti ascolta: ad esempio descrivere il tuo brand come “leader nel mercato da oltre 20 anni che offre un panorama di servizi a 360 gradi” è una formula piatta, abusata ed anonima.

Trova invece il giusto tone of voice per colorare e dare la giusta personalità a ciò che dici. Una non vale un’altra, cerca infatti di:

La copywriter Claudia Bertazzo spiega cos’è il tono di voce durante il workshop di storytelling d’impresa.

 

Che il tuo canale sia b2c o b2b non sottovalutare l’importanza dello storytelling: usa una strategia per emozionare e parlare attraverso diverse piattaforme per far arrivare la tua voce più distante! Ovviamente la strategia non dovrà essere uguale per il b2c che per il b2b: diversi sono i canali, i focus e gli obiettivi.

Per lo storytelling d’impresa destinato al b2b focalizzati sul prodotto e sulle leve di vendita e su cosa ti distingue dai competitor: racconta come i tecnici hanno risolto una situazione difficile o come ti sei liberato dai guai grazia all’aiuto del tuo prodotto.

storytelling carte dadiStrumenti utilizzati durante il workshop di storytelling aziendale: carte professionali per il Tono di voce, dadi classici per le priorità dei gruppi e dadi per lo storytelling.

 

La nostra digital strategist Valentina Mirandola, insieme alla copywriter Claudia Bertazzo, ha condotto una serie di esercitazioni pratiche al fine di definire un microcopy in linea con il tono di voce e registro comunicativo delle aziende assegnate.

Momento di lavoro di gruppo durante il workshop di storytelling d’impresa.

 

Stimolato anche te da queste brevi nozioni sullo storytelling d’impresa?

Contattaci per la tua formazione in azienda o per una consulenza specifica.